Assisi, World Heritage Tourism Expo

Un Salone interamente ed esclusivamente riservato ai siti Unesco di tutto il mondo:è quello che si terrà, per il quarto anno consecutivo, al Palaeventi Lyrick di Assisi dal 20 al 22 Settembre prossimo, con seminari, convegni, workshop B2B e offerte speciali per il pubblico. Il tema scelto per il 2013 è “Tutti i colori del Mondo”, a sottolineare che i siti Unesco, che siano opera dell’uomo o della natura, sono tra le ricchezze che rendono il vivere in questo nostro mondo un’emozione unica, fatta di meraviglie, di conoscenza e di scoperte uniche. “La sfida del WTE –sono le parole di Claudio Ricci, Sindaco di Assisi e Presidente dell’Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale Unesco- è proprio quella di promuovere un turismo emozionale, basato cioè sull’esperienza sensoriale a 360° della visita. Un turismo non solo culturale e inevitabilmente responsabile, ma che segni in maniera indelebile il nostro animo” La manifestazione, oltre che un’ottima occasione di conoscenza e approfondimento dei luoghi individuati come Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, offre anche, agli espositori, concrete opportunità di contatto con i principali Tour Operators di tutto il mondo e di confronto con realtà altrimenti lontane. In un mercato del turismo sempre più frastagliato, mancava una promozione del Patrimonio culturale e paesaggistico adeguata al rango dei Siti Unesco. Il WTE vuole, dunque, essere una concreta vetrina per comunicare e presentare in maniera adeguata le bellezze di questi luoghi, creare circuiti turistici che integrino i classici tour ed incentivino le presenze turistiche nelle città e nei siti Patrimonio dell’Unesco, con un’attenzione particolare al turismo responsabile. “L’obiettivo è quello di “fare sistema” –precisano dalla CML Consulting, l’agenzia organizzatrice del WTE- realizzando un accattivante circuito turistico che riesca a coinvolgere un numero sempre maggiore di tour operator internazionali che facciano avvicinare, in modo responsabile, i turisti a queste meravigliose location. I piccoli centri, in modo particolare, possono competere per l’elevato standard qualitativo dei propri servizi e per l’unicità del prodotto turistico presentato.” Per favorire ancora di più il turismo responsabile, saranno consegnati nell’ambito del WTE anche il Premio Turismo Responsabile e il Premio Cultura, istituiti dalla rivista Agenzia di Viaggi e riservati agli operatori del settore. L’edizione 2012 del Salone si è chiusa con la presenza di cento siti italiani e stranieri presenti ad Assisi, 150 tour operator, 40 incontri scientifici e divulgativi, 40 giornalisti accreditati dall’Italia e dall’estero e ben 15mila visitatori in tre giorni. Quest’anno, hanno già confermato la loro presenza al WTE la Giordania, la Cina, la Croazia, il Portogallo, la Repubblica Ceca e San Marino, tra gli stranieri, mentre per l’Italia ci saranno, tra gli altri, Mantova e Sabbioneta, Urbino, Verona, Ferrara e, tra i partner istituzionali, l’Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale dell’Unesco e Trenitalia

http://www.primapaginanews.it/dettaglio_articolo.asp?id=183167&ctg=9

Questa voce è stata pubblicata in News e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...