Unesco, in Germania il parco rupestre Wilhelmshöhe di Kassel diventa il 38° sito

La destinazione Germania si è arricchita di un ulteriore sito riconosciuto come Patrimonio Mondiale UNESCO dal comitato Germania rappresentano una componente di primo piano del turismo culturale in Germania

e contribuiscono all’ottima immagine che il Paese può vantare come destinazione di viaggi culturali. La Germania è tra le destinazioni turistiche più ambite in Europa, e secondo le ricerche di IPK International nel 2012 figurava al primo posto tra le mete culturali preferite dagli europei. Nel ranking elaborato dall’Anholt GFK Roper Nations Brands Index, la Germania si trova al 5° posto tra le 50 destinazioni mondiali di maggiore rilevanza culturale. All’insegna del motto “Patrimonio Mondiale UNESCO – Turismo culturale e naturalistico di qualità”, l’ENGT (Ente Nazionale Germanico per il Turismo) ha scelto i siti UNESCO della Germania come uno dei temi marketing portanti del 2014 con l’intento di sottoporli all’attenzione dei media mondiali. Il Patrimonio Mondiale dell’UNESCO è un argomento di grande richiamo per il turismo culturale dall’estero e rappresenta un importante marchio di qualità. L’ENGT ha avviato un’intensa collaborazione con l’Associazione dei siti UNESCO in Germania e con la commissione tedesca dell’UNESCO per sviluppare la sua campagna di marketing e commmercializzazione del prodotto turistico a livello mondiale.In questo contesto tutte le chiese, i monasteri, castelli e giardini come anche i centri storici, i monumenti di archeologia industriale e i paesaggi della Germania riconosciuti dall’UNESCO vengono ora presentati in un’apposita sezione nel sito web istituzionale dell’ENGT; digitando http://www.germany.travel/unesco si accede a schede dettagliate dei siti con foto, video e panorami a 360°. In vista dell’anno tematico dedicato all’UNESCO, L’ENGT sta inoltre approntando una moderna rivista culturale tematica, mentre sono previsti anche specifici contenuti da diffondere attraverso i social media. A tale scopo, nel marzo del 2013 il top blogger Gary Arndt, titolare del blog “Everything Everywhere” (www.everything-everywhere.com), ha compiuto un tour alla scoperta dei siti UNESCO tedeschi su invito dell’ENGT.

Pubblicato su http://www.etribuna.com/aas/it/istituzioni-estere-othermenu-79/43557-unesco-in-germania-il-parco-rupestre-wilhelmshoehe-di-kassel-diventa-il-38d-sito.html

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...