WTE, fedele ad Assisi

Claudio Ricci 2013 - Sindaco Assisi

La Borsa del turismo dei siti UNESCO non tradisce Assisi: la quarta edizione del WTE-World Tourism Expo è in programma dal 20 al 22 settembre 2013 al Teatro Lyrick-Palaeventi di Santa Maria degli Angeli. La conferma arriva dal patron dell’evento, il sindaco della città umbra Claudio Ricci, presidente dell’associazione Beni italiani Patrimonio Mondiale. «Il nostro intento – sottolinea – è avviare l’economia turistica verso il suo valore originale: viaggiare per scoprire, meravigliarsi, mostrare e vendere i propri prodotti, vivere persone e luoghi». Nelle prime tre edizioni il WTE ha accolto oltre 160 tour operator e adv italiani e internazionali, per un totale di 100 appuntamenti tra meeting, tavole rotonde e presentazioni dirette, 15mila ingressi, 28 premi assegnati da L’Agenzia di Viaggi per le categorie Turismo Cultura UNESCO e Turismo Responsabile Italiano.

L’obiettivo della manifestazione è esaltare le peculiarità dei siti Patrimonio dell’Umanità, offrendo agli espositori concrete opportunità di contatto con i t.o. stranieri. «Questo Salone – chiarisce Ricci – è stato creato per comunicare e presentare in maniera adeguata le bellezze naturali e culturali, favorendo la creazione di circuiti turistici integrati. L’obiettivo è fare sistema coinvolgendo un numero sempre maggiore di operatori internazionali».

Confermato il patrocinio dell’Ufficio UNESCO di Parigi, dell’associazione Beni Italiani Patrimonio UNESCO, dei ministeri del Turismo e del ministero dei Beni Culturali. Torna anche il workshop b2b, in programma il 21 settembre, in cui i seller incontrano i buyer da tutto il mondo (Francia, Regno Unito, Germania, Olanda, Belgio, Austria, Stati Uniti, Giappone).

Giornate della Dieta Mediterranea
Dopo il debutto nel 2012, il WTE – organizzato da Marco Citerbo di CML Consulting – rilancia Le Giornate della Dieta Mediterranea, entrata nella lista dei beni Patrimonio immateriale dell’Umanità. «Il termine dieta», spiega il sindaco di Assisi, «si riferisce all’etimo greco stile di vita, cioè all’insieme di pratiche, rappresentazioni, espressioni, conoscenze, abilità, saperi e spazi culturali con cui le popolazioni del Mediterraneo hanno creato nel corso dei secoli una sintesi tra l’ambiente culturale, l’organizzazione sociale, l’universo mitico e religioso intorno al mangiare. La Dieta Mediterranea è molto più che un semplice alimento: promuove l’interazione sociale, perché il pasto in comune è alla base dei costumi sociali e delle festività condivise dalle comunità».

I Paesi coinvolti sono l’Italia (Cilento), la Spagna (Soria), la Grecia (Koroni) e il Marocco (Chefchaouen). La manifestazione si articolerà in diverse fasi: esposizione, degustazioni, animazione, convegni, workshop. A ciascuno dei quattro Paesi sarà dedicata un’area dove presentare prodotti e territori di provenienza.
www.worldheritagetourismexpo.com

Pubblicato su http://www.lagenziadiviaggi.it/notizia_standard.php?IDNotizia=170365&IDCategoria=1

Questa voce è stata pubblicata in News e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...