Su Google le meraviglie del mondo viaggi virtuali tra le “World wonders”

Mountain View lancia un servizio in collaborazione con Unesco, Getty e Wmf, per esplorare attraverso computer e dispositivi 132 località di interesse mondiale. Stonehenge e Versailles, ma anche Pompei e Villa Adriana

Su Google le meraviglie del mondo viaggi virtuali tra le "World wonders"(ansa)

CONOSCERE in pochi clic i luoghi più belli della Terra, comprese meraviglie italiane come Pompei e le Cinque Terre: da oggi è possibile grazie a World Wonders, il nuovo progetto di Google che permette di esplorare online luoghi di interesse storico-culturale mondiale. Il sito è realizzato in collaborazione con Unesco, World Monument Fund e l’agenzia fotografica Getty Images ed ha come obiettivo la documentazione, anche per le generazioni future e a scopi didattici, del patrimonio artistico-culturale mondiale.

IMMAGINI: GOOGLE WORLD WONDERS 1

Attraverso World Wonders è possibile esplorare e visitare virtualmente ben 132 siti in 18 diversi Paesi: dai megaliti di Stonehenge agli antichi templi di Kyoto, dalla Reggia di Versailles al memoriale della pace di Hiroshima, passando per le bellezze naturali dello Yosemite National Park. Tra i protagonisti di questo progetto c’è anche l’Italia. Sono infatti decine le perle del nostro Paese accessibili da subito da World Wonders e visitabili grazie all’integrazione del servizio di mappatura fotografica di Google Maps, Street View.

E’ possibile, ad esempio, fare un viaggio virtuale nell’area archeologica di Pompei, ma anche a Castel del Monte, visitare i centri storici di Firenze, Napoli, San Gimignano, Siena, Urbino, Ferrara, Pisa. Le Chiese rupestri della Puglia e della città di Matera, le Cinque Terre, le Città tardo barocche della Val di Noto, la Costiera Amalfitana, i Trulli di Alberobello e Villa Adriana a Tivoli.

Accedendo a World Wonders non solo sarà possibile esplorare questi luoghi grazie a Street View, ma anche documentarsi sulla loro storia attraverso testi di approfondimento forniti dall’Unesco e sfogliare album fotografici virtuali o modelli 3D, messi a disposizione dai partner del progetto.
Questa sulle meraviglie del mondo è l’ultima iniziativa del Cultural Institute di Google, che ha già contribuiti a progetti in ambito culturale come la digitalizzazione in alta risoluzione dei Manoscritti del Mar Morto, dell’archivio di Nelson Mandela e la possibilità di ammirare online 30 mila opere d’arte in alta risoluzione attraverso il Google Art Project.

Pubblicato su http://www.repubblica.it/tecnologia/2012/05/31/news/google_e_le_meraviglie_del_mondo-36309650/

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Su Google le meraviglie del mondo viaggi virtuali tra le “World wonders”

  1. It’s very trouble-free to find out any matter on net as compared to textbooks, as I found this piece of writing at this web page.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...