Premio Unesco per Libertà stampa a giornalista azero Fatullayev

 17/04/2012

Militante dei diritti umani, è stato quattro in carcere

Roma, 17 apr. (TMNews) – Il giornalista azero e attivista dei diritti umani Eynulla Fatullayev si è aggiudicato il Premio mondiale per la libertà di stampa Unesco/Guillermo Cano 2012. Lo ha annunciato l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura. Fatullayev, 35 anni, è il fondatore ed ex direttore del settimanale indipendente in lingua russa Realny Azerbaigian (Azerbaigian reale) e del quotidiano in lingua azera Gundalik Azarbaycan (Il quotidiano dell’Azerbaigian). “Nel corso di tutta la sua carriera, ha difeso con determinazione, instancabile, la libertà di stampa e di espressione – si legge nel comunicato Unesco che annuncia il premio – Imprigionato nel 2007, è stato liberato lo scorso anno in seguito alla grazia presidenziale accordata in occasione del Giorno della Repubblica dell’Azerbaigian, il 26 maggio. Nel luglio 2011 ha creato l’Unione pubblica per i diritti dell’Uomo”, organizzazione non governativa che milita per le libertà fondamentali”. Il premio Unesco/Guillermo viene assegnato ogni anno per la Giornata Mondiale della Libertà della stampa – celebrata il 3 maggio – a un’organizzazione o una persona che si sono distinte nella promozione della libertà d’espressione, anche mettendo a repentaglio la proprio vita o quella dei collaboratori al progetto.

Pubblicato su http://www.primaonline.it/2012/04/17/104960/premio-unesco-per-liberta-stampa-a-giornalista-azero-fatullayev/

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...